Siamo arrivati alla 4 lezione! Ben ritrovati <3

Questa volta è stata una lezione un po’ speciale e mi è piaciuta davvero tanto :3
Abbiamo iniziato parlando delle esercitazioni della scorsa lezione , riguardando anche qualche errore e ricevendo qualche consiglio.
Dopodichè abbiamo iniziato a parlare un po’ del mio stile e dei mangaka che mi piacciono. Devo dire la verità, fin da piccola leggo quasi solo shoujo, o artisti come Arina Tanemura, Maiu Sakai (stili che anche se mi piacciono tantissimo, non riesco a riprodurre XD) e se devo parlare dei miei manga preferiti, sono Kimi Ni Todoke e, anche se non si avvicina a nulla di quello che ho appena detto, Detective Conan :3
Abbiamo iniziato prendendo in considerazione la grande Arina Tanemura (che io stimo tantissimo) e guardando qualche suo sketch. Come mai questo?
Per far capire che anche con un solo sketch si può dimostrare tanto, grazie alle linee.
Guardando questo abbiamo iniziato a parlare dei tratti, ovvero come, modificando delle linee, si può dare volume ad un disegno semplice o non a colori.
Arina, grazie al “gioco” delle linee più spesse nei punti giusti , riesce a dare il giusto volume anche ad un sketch così semplice.
Da ciò, mi è stato assegnato l’esercizio di ricopiare questo suo disegno, concentrandomi su quello che mi è stato insegnato, sul tratto e sui capelli.
Dopo abbiamo parlato delle proporzioni anatomiche, prendendo come riferimento un manichino: piccoli segreti dell’artista molto utili. Le giuste proporzioni sono suggerite dal nostro stesso corpo, per esempio sappiamo che la misura di una mano corrisponde alla distanza tra il mento e la fronte, oppure che la misura delle braccia corrisponde: dalla spalla al gomito all’esatta misura tra la clavicola e l’ombelico e dal gomito alla mano alla misura tra l’ombelico e la metà dalla coscia. Altri esempi possono essere che la distanza tra gli occhi deve essere grande come l’occhio stesso, oppure
che le orecchie si trovano tra gli occhi e la bocca.
Detto questo, siamo ritornati sul discorso delle linee, facendo qualche esempio in digitale. E proprio in risposta a questo, come esercizio ho preparato la lineart per una futura illustrazione (speriamo vada bene).
Ebbene sì, per ora abbiamo terminato. Ricordate che per curiosità o altro potete commentare e condividere.
E seguite i consigli che mi sta fornendo Aoi-kun, mi raccomando! “
Inline

Supportaci con un Like


Ti piace il lavoro che Aoi Manga e i suoi artisti fanno? Dimostralo con un Like, e se vorrai, invita i tuoi amici alla pagina e condividi alcuni post per aiutarci a crescere!



Inline

Supportaci con un Like


Ti piace il lavoro che Aoi Manga e i suoi artisti fanno? Dimostralo con un Like, e se vorrai, invita i tuoi amici alla pagina e condividi alcuni post per aiutarci a crescere!